Una società per il territorio

La Macchia faggeta è una Società autonoma, avente per oggetto il godimento e lo sfruttamento del tenimento boschivo di proprietà sociale denominato "Macchia Faggeta" nonché il compimento di attività connesse alla valorizzazione del patrimonio sociale nell'interesse dei Soci. Fu costituita con pubblico strumento notarile 28 Febbraio 1800 con le statuzioni di cui alla sentenza del Tribunale di Montepulciano del 19.02.1944, é una Società particolare, Faggio Monte Amiata autonoma, avente per oggetto il godimento e lo sfruttamento del tenimento boschivo di proprietà sociale denominato "Macchia Faggeta" nonché il compimento di attività connesse alla valorizzazione del patrimonio sociale nell'interesse dei Soci.

Riqualificazione della viabilità e dei parcheggi in loc. Pianello Vetta

 

 

Di seguito l’intervento dell’ingegnere civile Fabrizio Bisconti, responsabile del progetto

“La riqualificazione della viabilità e dei parcheggi in località Pianello – precisa l’ingegnere – rientrano in un progetto generale di riqualificazione dell’area sommitale della montagna, che è la zona con le maggiori presenze turistiche nel Comune di Abbadia San Salvatore, e che dovrebbe essere il biglietto da visita per la promozione del nostro Comune. Purtroppo da molti anni versava in stato di degrado e necessitava di un ingente investimento.

La società Macchia Faggeta, proprietaria dei terreni dei parcheggi, ha quindi presentato, già nel 2014, un progetto preliminare per riqualificare l’area. Nel 2016 il progetto è stato sviluppato a livello definitivo, e nel 2017 sono state acquisite le necessarie autorizzazioni per intervenire in una zona con molti vincoli, come quella della Vetta del Monte Amiata. Nel frattempo è stato stipulato un accordo con il Comune di Abbadia (proprietario della strada) che prevede, da parte della Macchia Faggeta, la cessione a titolo gratuito delle opere realizzate: marciapiedi, rotatoria e pubblica illuminazione; lo stesso Comune ne curerà la manutenzione ordinaria e straordinaria negli anni a venire.

I lavori sono iniziati a giugno 2019, dopo un mese di maggio che non ha consentito, per le caratteristiche metereologiche avverse, di allestire il cantiere. Infine il lavori veri e propri sono partiti dopo il 17 giugno per consentire lo svolgimento dell’arrivo della tappa Buonconvento Monte Amiata del Giro d’Italia Under 23, che necessitava di tutti gli spazi dei parcheggi sui quali si sarebbe dovuto allestire il cantiere.

La durata dei lavori prevista è di 3 mesi. Si conta che la ditta aggiudicataria dei lavori riesca a terminare l’opera entro la metà di settembre.

Purtroppo il disagio causato da un cantiere in piena stagione turistica è comprensibile, ma è altrettanto comprensibile che nella zona della Vetta il tempo per eseguire un’opera di tale entità è davvero ristretto e si riduce di fatto alla stagione estiva e all’inizio della stagione autunnale.

In questa prima parte dell’opera di riqualificazione è prevista la realizzazione di una rotatoria dotata di una nuova illuminazione per consentire l’inversione dei mezzi che arrivano sulla Vetta del Monte Amiata, la realizzazione dei marciapiedi per l’accesso pedonale alla zona dei rifugi e della pista della Vetta, e la sistemazione della parte iniziale del parcheggio. Saranno ricavati anche 8 posti auto a servizio esclusivo delle strutture turistico ricettive oltre agli oltre 120 posti previsti nell’area parcheggio.

L’investimento, di oltre 200mila euro, è interamente a carico della società Macchia Faggeta. Sarebbe però auspicabile attivare finanziamenti Regionali, anche già stanziati, in modo da completare l’intervento totale di riqualificazione”. (Fabrizio Bisconti ingegnere civile)